Rescasa Lombardia ha ottenuto un importante risultato a beneficio degli operatori del settore del turismo in appartamento.
Su impulso dell’associazione e con la fattiva collaborazione del gruppo dirigente di Rescasa, la Camera di Commercio di Milano ha realizzato un innovativo strumento nell’ambito del progetto sul fenomeno degli affitti brevi: il contratto di mandato di property manager per la gestione di locazione immobiliare.

Al tavolo di lavoro hanno partecipato gli stakeholder – associazioni di categoria e associazioni dei consumatori – e l’accordo ha portato, col supporto dell’advisor giuridico incaricato dalla Camera di Commercio, a un testo preciso ed equilibrato che definisce regole utili per chi vuole usufruire dei servizi della nuova figura professionale del property manager.

“Il rapporto tra proprietari di appartamenti e property manager, ovvero i gestori di affitti brevi – spiega il segretario generale di Rescasa Massimo Costa – viene regolato da un contratto di mandato con rappresentanza. Questo tipo di contratto tende a valorizzare da un lato l’autonomia e la professionalità del property manager, ma dall’altro a sottolinearne le responsabilità nei confronti del mandante, proprietario dell’immobile”.

“Nella fattispecie del nostro contratto tipo, il mandato con rappresentanza ha a oggetto la consulenza e la gestione relative alla locazione di breve o media durata dell’immobile di proprietà del mandante e ogni attività connessa, di natura fiscale, contabile e amministrativa. Il property offre un servizio a tutti quei proprietari di appartamenti che necessitano di una consulenza qualificata e mirata a mettere a reddito l’immobile e che vogliono  sgravarsi nel contempo della pletora di adempimenti burocratici connessi alla locazione degli stessi appartamenti”.

“Possiamo definire il property manager – prosegue Costa – un professionista eclettico che deve sapersi muovere in un contesto che sta tra l’immobiliare e il turistico, provvisto di una serie di competenze come: conoscenza del mercato immobiliare, capacità di promuovere l’immobile e di presentarlo in modo efficace, competenze tecniche, fiscali e amministrative, conoscenza delle norme turistiche, capacità di rapportarsi con le piattaforme on line come Airbnb e altre”.

Il contratto è frutto della collaborazione con tutti gli stakeholder del settore immobiliare, tra i quali Assoedilizia e le associazioni dei consumatori,  e rappresenta un punto di equilibrio tra esigenze dei proprietari e dei property manager. Rescasa Lombardia è stata la promotrice del progetto, che ha trovato accoglienza da parte di Camera di Commercio di Milano.
Questo contratto tipo segue quello redatto nel 2019, sempre su iniziativa di Rescasa Lombardia, per regolare il rapporto di affitto breve con finalità turistiche, vale a dire il rapporto tra proprietari di appartamenti, detti host,  e conduttori, detti guest.
Con questi due contratto tipo, Rescasa Lombardia ha dato un contributo alla regolamentazione contrattuale di un settore, quello degli affitti brevi, che ne era sostanzialmente privo.

Tags: ,

Related Article