Con la stagione estiva ormai alle porte, il settore alberghiero sta cercando di riorganizzarsi e comincia a registrare i primi segnali di interesse da parte dei turisti. Logis Hotels, catena di ristoratori e albergatori indipendenti con 2.300 hotel in 8 Paesi europei e proprietaria di 6 marchi, ha già cominciato a vedere, in questa fase di early booking, un aumento delle ricerche per strutture alberghiere sul sito italiano del 25% .

“Ma la semplice risposta turistica non è necessaria per risollevare uno dei settori più colpiti dalla crisi economica causata dalla pandemia di Covid, che ha visto mutare anche le necessità e le abitudini dei viaggiatori – commentano da Logis Hotels -. Per ripartire occorre puntare sulla valorizzazione del territorio e sui nuovi trend per andare incontro alle esigenze di un nuovo tipo di turista, più consapevole, attento alla sicurezza e al rispetto per l’ambiente”.

Le strutture alberghiere, secondo la catena devono fare sistema, instaurare un dialogo continuo con il territorio, che rappresenta la risorsa primaria del turismo, e con le istituzioni, per valorizzare eccellenze legate all’enogastronomia e alle tradizioni. Devono unirsi, sostenendosi in un circolo virtuoso per la promozione turistica. “Dall’altro lato – dichiara la catena – le istituzioni devono sostenere con campagne di sponsorizzazione del territorio, l’artigianalità delle piccole e medie imprese del settore, che rappresentano il fiore all’occhiello del mondo alberghiero”.

Il turista nel frattempo è diventato molto più esigente in termini di esperienza e di customer relation con la struttura nella quale si trova a soggiornare. “Per questo motivo – prosegue Logis – diventa fondamentale introdurre una maggiore flessibilità nelle prenotazioni, adottando anche politiche di cancellazione della prenotazione e aderire nell’accettazione del Bonus Vacanze. A questo si aggiunge la necessità di mantenere un altissimo standard in termini di sicurezza”.

Sempre più turisti, inoltre, scelgono strutture che fanno del basso impatto ambientale un punto di forza. La sostenibilità è una prerogativa di tutte le realtà industriali e gli alberghi non fanno eccezione. Occorre prendere sul serio questo valore e integrarlo come pillar fondamentale nella strategia di gestione del proprio albergo, spiega Logis, “avendo cura di portarlo avanti in ogni scelta che riguarda l’esperienza: dalla ristorazione, alla gestione delle camere, alla pulizia”.

Tags:

Related Article