“Il 2020 è stato un anno ricco di sfide per il mondo del turismo e fin da subito B&B Hotels Italia ha lanciato il protocollo di sicurezza certificato dal Safety Label High Quality Anti Covid 19 per poter continuare ad accogliere gli ospiti garantendo i più elevati standard di pulizia e flessibilità”. Esordisce così Valerio Duchini, a.d. e presidente del gruppo, che nei giorni scorsi ha aperto una nuova struttura a Bolzano. “Durante tutto il 2020 il business travel non si è fermato – ha affermato -. Abbiamo continuato ad accogliere piccole e medie imprese e i nostri clienti più fedeli iscritti al programma loyalty di B&B Hotels, il B&B Hotels Club, hanno usufruito di grande flessibilità e prezzi competitivi”. E’ stato un anno segnato dalle prenotazioni dirette, “che hanno portato ad un vero e proprio upside-down nel mondo del booking online”. Nel mese di maggio B&B Hotels Italia ha registrato un +74% rispetto ad aprile di visite sul proprio sito.

AH: Che lezione avete tratto dalla pandemia e come influirà sulle scelte strategiche e di concept future?

“La pandemia è stata per B&B Hotels, come per tutto il comparto turistico, una sfida che ci ha portato a reagire in tempi molto veloci e a rafforzare le nostre competenze e il lavoro in team, che si è dimostrato fondamentale. La proattività, la motivazione e la dedizione sono state la nostra chiave vincente e ci hanno permesso di affrontare tutto il periodo di lockdown senza mai fermarci e con grande positività. Positività che si è riconfermata con l’acquisizione di due hotel nel centro storico di Firenze, l’Hotel Laurus al Duomo e l’hotel Pitti Palace Al Ponte Vecchio all’inizio dell’anno e l’apertura del B&B Hotel Milano City Center Duomo, nel cuore di Milano a pochi passi dal Duomo e dal Castello Sforzesco, proprio a settembre scorso.

Sviluppo e qualità rimangono due dei nostri principali pilastri, sui quali costruiamo giorno dopo giorno la nostra strategia, adattandoci con la massima flessibilità a tutte quelle che possono essere situazioni contingenti”.

AH: A che punto è il piano di sviluppo e quale il trend delle prenotazioni?

“Il 2021 è partito con due nuove aperture, il B&B Hotel Cortina Passo Tre Croci e il B&B Hotel Bolzano, che riconfermano la strategia di sviluppo di B&B Hotels Italia, che prevede una pipeline serrata di oltre 10 hotel nell’anno in città già presidiate e in nuove destinazioni con il raggiungimento di oltre 50 strutture in Italia e oltre 600 in Europa. Ad oggi siamo presenti in Italia con 44 strutture. A livello di catena stiamo registrando una media di occupazione con picchi del 65% nei weekend, con un 74% di clientela nazionale e il restante di ospiti internazionali, riconducibili maggiormente a trasferte di lavoro in Italia e viaggi di piacere”.

AH: Quale è la stima di fatturato per il 2021?

“Il 2019 rimane il nostro anno di riferimento, che si è chiuso con un giro d’affari pari a 63 milioni di euro, un tasso di occupazione pari al 77% e punto di partenza e riferimento che ci ha permesso di fissare gli obiettivi del 2021. Il trend in diminuzione dei contagi e l’incremento del numero di persone vaccinate sta facendo crescere la fiducia e la voglia di tornare a viaggiare alla scoperta del nostro Bel Paese”.

Laura Dominici

Tags: ,

Related Article