Con quattro nuove strutture a Milano, arrivando a dieci hotel complessivi nel capoluogo lombardo (per un totale di 1500 stanze), e 48 in Italia, B&B Hotels prosegue a pieno regime nel suo piano di espansione con l’obiettivo di tagliare il traguardo dei 70 alberghi nel nostro Paese entro i prossimi tre anni approdando in nuove destinazioni e rafforzare la presenza in quelle già presidiate.

Oggi entrano nel portfolio i B&B Hotel Milano Aosta, B&B Hotel Milano La Spezia, B&B Hotel Milano Portello, B&B Hotel Milano Ornato che saranno oggetto di ristrutturazione per avvicinarli allo stile della catena. Un’operazione da 50 milioni di euro per un affitto ventennale delle strutture che, in tutti i casi, di strutture a gestione diretta in quanto soprattutto dopo l’emergenza Covid “Abbiamo capito che i fattori più importanti per i nostri clienti restano la flessibilità e la sicurezza. -ha affermato Valerio Duchini, Presidente e Ceo della catena-  Proprio in quest’ottica abbiamo inserito la tariffa Stay Flexi, non rimborsabile, ma la prenotazione è posticipabile di un anno fino al giorno prima della partenza. Durante la pandemia non ci siamo mai fermati, tutti gli hotel sono sempre rimasti aperti, nel 2020 abbiamo inaugurato due hotel nel cuore di Firenze e uno nel centro di Milano ed entro la fine dell’anno se ne aggiungeranno altri quattro lungo lo Stivale ma non posso ancora anticipare in quali città ”.

Nel 2019 B&B Hotels ha chiuso l’esercizio con un fatturato di circa 632 milioni di euro a livello globale con un tasso di crescita del +14% rispetto al 2018. In Italia i ricavi sono passati da 51 a 63 milioni con un tasso di crescita del +23,5% e un livello di occupazione delle camere pari all’80%. Sul fronte prenotazioni “Il 20% arriva dai portali, è impensabile pensare di non essere presenti su queste piattaforme- conclude Duchini- e il 15% direttamente dal nostro sito grazie al quale i clienti riescono a trovare tariffe inferiori del 10%, è importante riuscire a fidelizzare i nostri ospiti e per questo motivo i 35mila iscritti del nostro B&B Hotels Club hanno la possibilità di avere sempre il 10% di sconto sulla tariffa standard e il 5% sulle tariffe promozionali”.

Guardando infine all’espansione in Europa è di prossima apertura un hotel di 214 camere a Budapest e il rafforzamento della presenza della catena in Croazia, Danimarca e Slovenia. Per numero di strutture targate B&B Hotels l’Italia è sul terzo gradino del podio dopo Francia e Germania.

Sveva Faldella  

Tags: ,

Related Article