Nel suo nuovo Libro Bianco “La distribuzione alberghiera e la pandemia: la scacchiera del turismoD-Edge, fornitore di soluzioni Saas e di marketing digitale per gli albergatori, aggiorna gli ultimi dati sulla distribuzione alberghiera e mette in evidenza i radicali cambiamenti nei modelli di distribuzione alberghiera.

In quest’ultimo studio, ha analizzato l’evoluzione del mix di distribuzione online degli hotel, l’evoluzione del valore medio delle prenotazioni, la durata del soggiorno e si è anche concentrato sulla situazione delle cancellazioni.

In un contesto in cui le prenotazioni alberghiere sono ancora globalmente ben al di sotto dei livelli pre-Covid gli analisti della società hanno rilevato che è in atto una vera e propria rivoluzione nelle modalità di distribuzione con un rimescolamento delle carte tra i diversi attori e i diversi canali di vendita.

I principali risultati dello studio sono: il peso della distribuzione diretta (cioè la camera venduta tramite il sito web diretto degli hotel) sta raggiungendo livelli record. Il canale diretto è diventato addirittura il principale canale di vendita in Asia (il 41% delle vendite online degli hotel in Asia nel 2021 è generata tramite i loro siti web).

Tra le Ota, Booking rappresenta ormai la parte più grande del mercato. Alcuni grandi attori, come Expedia o Agoda, hanno visto la loro quota ridursi significativamente, mentre altri attori, come AirBnB o le Ota locali, hanno al contrario visto crescere il loro peso. Le cancellazioni continuano a rappresentare un volume enorme di transazioni (in media, più di una prenotazione su due viene ancora cancellata) e sottolineano il carattere ancora molto precario degli effetti della ripresa che si possono osservare.

 

Tags:

Related Article