L’annuncio è arrivato nel corso di Iltm – International Luxury Travel Market a Cannes, durante il quale Marriott International, Inc. ha comunicato il debutto di oltre 30 hotel di lusso nel 2022, proponendo esperienze ideali per il viaggiatore di lusso contemporaneo. Attraverso brand di fama mondiale quali The Ritz-Carlton, Ritz-Carlton Reserve, St. Regis, W Hotels, The Luxury Collection, Edition, JW Marriott e Bulgari, Marriott International continua a creare esperienze distinte e contestualizzate che segnano il futuro dell’ospitalità di alto livello.

Lo sviluppo

Con ad oggi un network di oltre 460 hotel e resort di lusso in 68 Paesi e territori, Marriott International è in espansione con circa 190 proprietà in fase di sviluppo, compresi 30 nuovi hotel in apertura nel 2022, in destinazioni iconiche ed emergenti dal Messico al Portogallo, dall’Australia alla Corea del Sud.

“I nostri ospiti sono alla ricerca di esperienze più profonde e coinvolgenti che permettano loro di concedersi il piacere dell’esplorazione mentre si rigenerano”, spiega Chris Gabaldon, senior vice president, luxury brands, Marriott International.

L’era del rinnovamento

Uno studio globale sulle tendenze luxury condotto in collaborazione con l’agenzia creativa Team One ha evidenziato come i viaggiatori high-end stiano passando da una mentalità di box checking a una di travelling well, adottando un approccio più ponderato e intenzionale alla pianificazione del viaggio. Gabaldon illustra lo studio: “Mentre le persone riesaminano e ridefiniscono le loro priorità, con un cambiamento che si è accelerato negli ultimi due anni, stiamo assistendo a una vera e propria riscoperta dei viaggi più ponderati. I nostri ospiti si concentrano di più sulla destinazione e sul perché fanno il viaggio, cercando di creare una connessione significativa con la destinazione e le persone che incontrano“. Un pensiero in linea con quanto espresso da Maria Eugenia Errobidartesenior consultant di Wgsn, in merito ai travel trend da qui al 2024. Marriott International è intenzionata a soddisfare queste aspirazioni, invitando a tenere in considerazione l’impatto positivo del viaggio e delle destinazioni. “Dalle destinazioni più desiderabili del mondo alle gemme da scoprire, cerchiamo di creare esperienze che ispirino un ritrovato senso di benessere e gioia personale”, ha concluso Gabaldon.

Il modello The Ritz-Carlton

Con un’attenzione particolare al design orientato alla destinazione e al servizio, The Ritz-Carlton continua a guidare l’innovazione e a definire lo standard dell’ospitalità di lusso. Nel 2021 il brand ha debuttato in alcuni dei luoghi più ambiti al mondo, tra cui Maldive, Turks & Caicos e Città del Messico. Nel 2022 prevede di espandersi in Arizona con The Ritz-Carlton Paradise Valley, The Palmeraie, così come a New York City, debuttando nel quartiere di NoMad. The Ritz-Carlton, Melbourne è destinato a far crescere la popolarità del brand in Australia. The Ritz-Carlton Reserve anticipa l’espansione del suo portfolio, aprendo la sua sesta tenuta nella valle cinese di Jiuzhaigou. In linea con l’estetica di design lungimirante del brand, The Ritz-Carlton Moscow, The Ritz-Carlton, Grand Cayman, e The Ritz-Carlton, Naples, sono destinati a celebrare importanti ristrutturazioni nel prossimo anno. Inoltre, il brand ha in previsione il viaggio inaugurale di The Ritz-Carlton Yacht Collection a maggio 2022.

St. Regis e il glamour senza tempo

St. Regis Hotels & Resorts il prossimo anno prevede di aprire la sua 50esima proprietà. Nel 2021, il brand storico ha ampliato la sua presenza in Medio Oriente, introducendo due proprietà a Il Cairo e due a Dubai e l’anno prossimo prevede di espandersi ulteriormente nella regione con l’apertura di The St. Regis Marsa Arabia Island, The Pearl in Qatar. Nel 2022 debutterà a Chicago, con un edificio progettato da Jeanne Gang che è già diventato una nuova icona nello skyline della Windy City, e ha in programma di portare il suo stile all’avanguardia anche a Belgrado. St. Regis continua a crescere nelle destinazioni leisure, prevedendo di raddoppiare il numero delle sue proprietà nei prossimi cinque anni. Quest’anno ha debuttato anche The St. Regis Bermuda Resort, la prima proprietà di lusso di Marriott International sull’isola, mentre l’anno prossimo è prevista l’apertura di The St. Regis Kanai Resort in Riviera Maya, Messico, che sarà caratterizzato da viste sull’oceano da quasi ogni punto della proprietà. The St. Regis San Francisco completerà invece la sua ristrutturazione, inaugurando un nuovo look sofisticato nel 2022.

W Hotels reinventa il concetto di lusso

Nel 2021, W Hotels ha portato la sua visione del lusso in destinazioni come Nashville, Osaka, Philadelphia, Melbourne, Xiamen e Roma, dove un hotel di 162 camere composto da due palazzi del XIX secolo ha segnato l’atteso debutto del brand in Italia. Con quasi 60 hotel in tutto il mondo, W Hotels si caratterizza con un design curato nei dettagli, un’energia che dà ispirazione, una cultura dei cocktail e della ristorazione, così come una programmazione di livello fortemente legata alla destinazione. Con un’attenzione continua a ridefinire e migliorare l’esperienza del brand, W hotels aprirà il prossimo anno in: Algarve, Sydney, Dubai e Toronto.

Edition continua a espandersi

Una collezione inaspettata di hotel che ridefiniscono il concetto di lusso, Edition Hotels ha aperto a Reykjavik e Dubai nel 2021. Il brand in-demand, recentemente nominato il più hot al mondo da Forbes, offre un design sofisticato, un gusto curato in linea con la destinazione ospitante e un servizio moderno. Inoltre, annuncia la sua ulteriore espansione internazionale nel 2022 con l’apertura prevista di sei nuove proprietà a Madrid, Roma, Doha, Tampa, Riviera Maya a Kanai e Ginza, la seconda proprietà a Tokyo. Attualmente sono 14 gli hotel Edition in tutto il mondo, il brand ha in previsione di raggiungere un totale di 20 proprietà a livello globale entro la fine del 2022.

The Luxury Collection ispira il settore dei Transformational travels

The Luxury Collection è in continua crescita, con quasi 120 hotel in oltre 40 Paesi e territori in tutto il mondo. Nel 2021 il brand ha fatto il suo debutto nella capitale ungherese con Matild Palace, realizzato all’interno di un palazzo patrimonio mondiale Unesco; ha ampliato la sua presenza in Nord America con The Hythe, a Vail e ha svelato un design unico, ispirato al patrimonio storico, in Corea del Sud con l’apertura di Josun Palace. Ogni hotel The Luxury Collection offre esperienze uniche e funge da portale per scoprire il fascino della destinazione, perfette per il nuovo viaggiatore è alla ricerca di esperienze di viaggio che possano arricchirlo e aiutarlo a crescere. Nel 2022 sono previste aperture in altri luoghi, tra cui Spagna, India, Repubblica Dominicana, Messico e Georgia.

JW Marriott celebra le passioni degli ospiti 

Nominato in onore del leggendario fondatore, J. Willard Marriott e radicato nella cultura del benessere olistico, JW Marriott ha celebrato le sue più recenti aperture a Charlotte, Monterrey, Shanghai e Tampa. Con oltre 100 proprietà in più di 35 Paesi e territori, si contraddistingue per il tradizionale servizio e si impegna a fornire esperienze e luoghi che incoraggino gli ospiti a vivere un soggiorno all’insegna della mindfulness. L’anno prossimo prevede di continuare a soddisfare i viaggiatori alla ricerca di un’esperienza di viaggio consapevole che crei un equilibrio tra mente, corpo e spirito. Previste, per il brand, nuove aperture a Il Cairo, Istanbul, Messico e sull’isola di Jeju, in Corea del Sud.

Tags:

Related Article