L’incertezza di mercato non frena i piani di sviluppo di Blackstone, anzi. In una recente intervista apparsa sulla stampa straniera Steve Schwarzman, chairman ceo e co-founder del fondo americano, ha dichiarato di essere (lui e il suo team, ndr) abbastanza sicuro di potersi adattare ai nuovi tempi e di poter raggiungere risultati di successo nonostante la fase che stiamo vivendo. D’altra parte lui parla dall’alto di un’esperienza trentennale che gli ha permesso di confrontarsi con una serie di cicli economici. E che Blackstone sia in grado di navigare in acque agitate è stato dimostrato dalle ultime operazioni di investimento, che hanno incluso anche il mercato italiano, oltre che da una performance da record per quanto riguarda gli utili.

I risultati

La società ha raggiunto nuovi massimi in una serie di aree contabili, tra cui il totale delle attività in gestione e l’afflusso di denaro sia per il trimestre che per l’intero esercizio finanziario. Mentre la crisi da Covid-19 potrebbe essere vicina al termine, ci sono però altre incertezze che il fondo deve affrontare. Uno dei modi in cui Blackstone spera di mitigare la futura incertezza economica e politica è quello di scegliere i “vincitori” in vari comparti, uno di questi è quello dei viaggi e del tempo libero.

Focus su viaggi e tempo libero

Ci siamo concentrati sul tempo libero e su tutte le forme di viaggio. E lo abbiamo fatto nel settore immobiliare, ma anche nel private equity”, ha spiegato Jon Gray, chief operating officer di Blackstone, rispondendo gli analisti dopo la pubblicazione dei risultati del quarto trimestre.

Alla fine dell’anno scorso l’Hotel Investment Partners, di proprietà di Blackstone, ha firmato un accordo strategico con l’operatore siciliano Mangia’s, per l’acquisto di un portafoglio di sei hotel in Sardegna e Sicilia. Blackstone ha anche rilevato l’operatore di parchi vacanze britannico Bourne Leisure all’inizio del 2021. Il fondo ha anche chiuso di recente un deal per rilevare una quota di maggioranza nella società di outsourcing VFS Global, mossa in parte guidata dalla prospettiva di una forte ripresa nel settore travel.

L’inflazione

Gray ha aggiunto che il fondo è in equilibrio per quanto riguarda il suo mix di partecipazioni in portafoglio, in vista di quello che potrebbe essere un periodo più o meno lungo caratterizzato da forti pressioni inflazionistiche. “La buona notizia – ha detto ancora il manager – è che non siamo stati molto presenti nei settori industriali e nelle aree in cui l’esposizione all’aumento dei costi di input, manodopera e materiali può davvero comprimere il margine”. “Abbiamo cercato di concentrarci su attività con potenzialià di ripresa e dove abbiamo un potere in termini di prezzo”, ha commentato.

L’impatto dell’inflazione è qualcosa di cui gli investitori sono sempre più preoccupati con il potenziale aumento dei tassi di interesse e la difficoltà di raccogliere denaro. “Credo che l’equilibrio della nostra azienda e l’attenta progettazione del nostro portafoglio ci permetteranno ancora una volta non solo di navigare in questo scenario, ma di prosperare come abbiamo fatto per 36 anni”, ha sottolineato il ceo Steve Schwarzman.

Laura Dominici

Tags:

Related Article