E’ un hotel 4 stelle sul Lago d’Iseo. Il suo nome è Hotel Araba Fenice. I suoi natali sono interessanti. Oggi l’hotel è tra i partecipanti a Discover Italy, workshop dedicato all’incoming italiano, in programma il 7 e 8 aprile, nella location dell’ex Convento dell’Annunziata di Sestri Levante.

Un po’ di storia

“Il perché del nome Araba Fenice o di chi abbia ispirato il simbolo di questo misterioso, mitologico uccello, non è dato saperlo – racconta l’hotel sul suo sito – per cui azzardiamo l’ipotesi che questa scelta si riferisca ad un legame storico con Venezia, nel lontano ricordo dei Nobili Fenaroli di Pilzone, fedelissimi e combattivi difensori della Serenissima nel 1300. Nei documenti storici ufficiali il nome dell’Albergo ‘Araba Fenice’ compare per la prima volta nel 1841 e successivamente nel periodo del Risorgimento Italiano, quale sede di riunioni patriottiche nel febbraio 1848. A pochi caseggiati di distanza, infatti, una lapide dettata dallo storico Gabriele Rosa, testimonia che proprio in questa località sventolò il primo segno della Rivoluzione Lombarda”.

Il sito racconta ancora che “l’hotel ha vissuto il suo massimo splendore negli anni ’20-’30, quale luogo di ritrovo dell’aristocrazia bresciana, ospitando anche una sala con tavoli da gioco di un casinò. Verso la fine della seconda guerra mondiale si vocifera di un possibile incontro segreto avvenuto nel salone dell’hotel fra il Duce Mussolini e il Primo Ministro inglese Winston Churchill”.

Dal passato al presente è un attimo. Infatti, l’hotel accoglie i suoi ospiti dalla primavera ad ottobre. Situato vicino alle principali città lombarde, emiliane e venete e a pochi chilometri da importanti aeroporti, autostrade e stazioni ferroviarie, è il luogo ideale per vacanze e incontri di lavoro.

A Discover la sostenibilità ambientale

Come racconta Elena Moltini, vice direttrice dell’hotel, tra le novità che saranno presentata a Discover Italy, c’è il tema della certificazione ambientale ISO 14001. “Da circa un anno e mezzo abbiamo iniziato un percorso strategico rivolto alla sostenibilità ambientale che, nel prossimo mese di aprile, si completerà con l’ottenimento della certificazione ambientale ISO 14001”. Non è l’unica novità su cui sarà concentrata l’attenzione, in quanto la manager menziona anche “l’importante investimento di riqualificazione della nostra struttura attraverso la realizzazione di una nuova terrazza a lago di circa 250 mq, completa di veranda realizzata in stile Liberty per valorizzare la facciata dell’edificio. Questo primo step rientra in un progetto più ampio che ci vedrà impegnati, nei prossimi anni, nello sviluppo di ulteriori spazi a lago e di riorganizzazione delle aree comuni”.

L’attenzione alla sostenibilità ambientale non è un obiettivo perseguito solo dalla struttura, ma anche “attraverso il coinvolgimento dei nostri ospiti”. Tra le mosse messe in atto, ci sarà anche l’apertura di un nuovo bistrot estivo per valorizzare la nuova terrazza realizzata e lo sviluppo di nuovi servizi, ma anche azioni mirate di web marketing e sui social. Non ultima la partecipazione a fiere e workshop di settore.

I mercati esteri

Alla domanda su quali mercati in particolare saranno concentrate le azioni commerciali e di marketing, la manager cita “Scandinavia, Regno Unito, Francia, Germania, Stati Uniti d’America. Lo scorso anno – racconta Moltini – abbiamo recuperato l’occupazione rispetto al 2020, arrivando a raggiungere una media stagionale dell’80%“. Le previsioni per l’anno in corso? “Sono di un ritorno significativo del mercato estero europeo e americano a partire da metà maggio”.

Tags: , ,

Related Article